Agenzia immobiliare 2000

TURISMO

(a Tonezza del Cimone)

veduta di Tonezza del Cimone TONEZZA E'...
Così Antonio Fogazzaro descriveva, nel romanzo "Piccolo mondo moderno", Tonezza del Cimone, da lui poeticamente denominata Vena di Fonte Alta:
"Vena di Fonte Alta: un bel nome di una bella montagna... per una cura climatica... Fra due strette valli incise dai fendenti di un dio, lo sperone che porta Vena di Fonte Alta si protende dalle radici di Picco Astore (lo Spitz) a fronteggiar con due corna il gran cavo di Villascura (la Val d'Astico).
Lassù nella loro cintura di abissi ondulano supini al cielo i pineti e i faggeti di Vena, macchiati di smeraldo chiaro dove il prato li rompe e dilaga, picchiettati di rosso e bianco dove stormi di casucce si annidano... Apparvero, in un chiarore di sole pallido, pendenti grembi e molli dorsi di pascoli, alture nere gremite di abeti, profili grandi delle creste di val Posina".

TONEZZA E'... LA TUA CASA TRA VENETO E TRENTINO
E' questo il momento giusto per investire a Tonezza del Cimone.
Facilmente raggiungibile dalle principali città del Veneto e a soli 20 minuti da Folgaria, è oggi oggetto di importanti investimenti finalizzati a valorizzare al meglio le sue risorse e, in particolare, lo sci invernale.
Ciò che Vi offriamo è un investimento di sicura rivalutazione nel tempo che vi permetterà di trasformare anche un semplice week-end in una vera vacanza.

Una casa in montagna adatta alla famiglia e in grado di soddisfare ogni esigenza spendendo meno di quanto si possa pensare.
turismo a Tonezza del Cimone fiori vista della vallata immagine del paesaggio di Tonezza immagine del paesaggio di Tonezza immagine del paesaggio di Tonezza immagine del paesaggio di Tonezza

TONEZZA E'... PAESAGGI INCANTEVOLI E SPECIALITA' ENOGASTRONOMICHE
La magia di una natura generosa in uno degli altopiani più grandi d'Europa per sentirsi bene in un paesaggio incantevole ed incontaminato.
Altitudine ideale (1050mt ), microclima, splendidi panorami e facili sentieri per passeggiate all'aria pura, trekking ed escursioni.

Moltissime sono le possibilità di praticare sport, di scoprire le ricchezze storiche e paesaggistiche, di assaporare i prodotti di una ricca tradizione enogastronomica.
Un mondo ricco di risorse adatto a tutte le stagioni.
Vista della vallata innevata di Tonezza del Cimone Vista della vallata verde di Tonezza del Cimone Il paesaggio verde di Tonezza del Cimone vallata immersa nel verde

TONEZZA E'... DIVERTIRSI TUTTO L'ANNO
Il posto ideale per divertirsi tutto l'anno.
Sport, movimento, relax e... tanta voglia di neve.

Tonezza del Cimone, Folgaria, Lavarone, per sciare da dicembre ad aprile su piste innevate in un carosello sciistico in continua espansione grazie alla nuova area sciabile Alpe dei Fiorentini. Maggiori informazioni su Folgaria e Lavarone su EasyTrentino

Skitour dei Forti a soli 10 minuti dal centro di Tonezza del Cimone.
Qui più di 100 km di piste garantiranno il massimo divertimento con gli sci.
E non solo discesa ma anche fondo, snwboard, winter trekking, nordic walking ed il nuovissimo Jurassik Snowpark.
Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci Immagine delle piste da sci turismo a Tonezza del Cimone turismo a Tonezza del Cimone

TONEZZA E'... PROTAGONISTA DELLA TUA VACANZA
Scegli il tuo sport e diventa protagonista della tua vacanza!

Tonezza del Cimone offre un mondo di divertimenti che dura tutto l'anno.
Ottime strutture ed impianti per: sci, tennis, equitazione, calcio, basket, pallacanestro, trekking, arrampicata, palestra roccia, palaghiaccio, palacongressi, tiro con l'arco, mountain bike, mototour, rally.
Parapendio Tiro con l'arco Tennis

TONEZZA E'... STORIA E CULTURA
E per gli appassionati di storia Tonezza del Cimone offre Itinerari storici davvero interessanti!

Il Cimitero Austro-ungarico dei Crosati, monumento alla concordia e alla pace, recuperato nel 2006 grazie al lavoro dell'Associazione Fanti della Zona di Vicenza, è il punto di partenza di un percorso storico che porta all'Ossario del Monte Cimone con la possibilità di visitare trincee, gallerie, resti di postazione della Grande Guerra, per congiungersi con due percorsi didattici e naturalistici di grande fascino: Il sentiero fogazzariano e l'Excalibur.

Il cimitero dei Crosati realizzato nel 1917, ospitava le salme dei militari austro - ungarici morti sull'altopiano di Tonezza e giunse ad accogliere 1036 militari. Il perimetro del cimitero era formato da un semplice steccato che nel dopoguerra fu sostituito da una muratura in sasso con relativo cancello di ingresso. Le lapidi cementizie che permisero il riconoscimento delle salme per la traslazione in patria non sono state ritrovate, nel restauro effettuato sono state collocate circa cento croci in legno in memoria dei tanti caduti. Due cippi in sasso gia esistenti e recuperati sono a ricordare due ufficiali periti. Le ultime 579 salme ignote nel 1965 furono esumate e trasferite nel sacrario militare di Cittadella.
Ma l'area rimane ugualmente sacra e degna di rispetto, anche perch´┐Ż sono ancora presenti resti di soldati, oggi fratelli.
Innaugurazione del cimitero Innaugurazione del cimitero Innaugurazione del cimitero

L'Ossario del Monte Cimone è uno dei luoghi più significativi e splendidi di Tonezza.
Sepolti da mina nemica qui dormono mille figli d'Italia.
Come tutte le montagne dell'altopiano e dei gruppi limitrofi, il Cimone costituì l'ultimo baluardo contro l'avanzamento delle truppe austriache durante la Strafexpedition nella primavera del 1916.
In questa fase bellica le truppe asburgiche, sfondarono la resistenza sul Campomolon sul Melignone e al passo della Vena, arrivando fino al Cimone che assieme al Caviojo alla cima Neutra ed al Cimoncello fu linea di fuoco tra i reparti italiani e quelli austriaci. La vetta del Cimone ritornò in mano italiana (dopo numerose battaglie) grazie ad un manipolo di Finanzieri ed Alpini il 22 luglio 1916, mantenendo la posizione per tutto il conflitto.
Il 23 settembre 1916 alle ore 5.45 gli austriaci con una mina di 14.200 kg. d'esplosivo fecero saltare la vetta. La cima del Cimone scomparve e con essa le truppe della Brigata Sele, della 136 Compagnia Zappatori del 63 Battaglione del Genio, composta da 10 ufficiali e 1118 soldati. Ancora oggi risulta evidente l'effetto dell'esplosione guardando l'avvallamento antistante alla gradinata che porta all'Ossario. L'Ossario fu progettato dall'Ing. Thom Cevese, e inaugurato il 22-9-1929 dall'allora principe Umberto di Savoia.
ossario ossario ossario

E' un onore per Tonezza aver avuto tra i suoi ospiti l'illustre romanziere, amante della località dove veniva a villeggiare alternando le ore di riposo a quelle di lavoro.
Il sentiero fogazzariano, percorso naturalistico e culturale, segue in gran parte l'itinerario descritto da Fogazzaro nel suo capolavoro Piccolo Mondo Moderno, quello percorso da Piero Maironi e Jeanne Desalle partendo dall'Hotel Astore (ora Villa Roi ) per arrivare all'Orrido, cresta rocciosa sulla Val di Rio Freddo in contrà Lain. E' lungo questo cammino che si svolge un intero capitolo del romanzo, fatto di amore, di passione, di fughe, di un duello di anime che forse non si possono incontrare, tra luoghi incantati fatti di boschi, fontane e creste di montagne, e dove i luoghi percorsi si intrecciano alla la storia narrata esprimendone appieno le sensazioni del momento.
Fogazzariano Fogazzariano Fogazzariano Fogazzariano

Percorso didattico naturalistico 'Excalibur' della Valle dei Ciliegi, situato in una conca partiva e boscata (faggi e abeti) ospita da sempre meravigliosi ciliegi in fiore durante tutta la primavera.
Un tempo erano più numerosi, oggi vecchi e ammalati, conservano e disegnano ancora le linee di un paesaggio che si mantiene nel tempo. Il sentiero si sviluppa ad anello per una lunghezza complessiva di 2,5 km; non presenta difficoltà ed è adatto tutti. Gran parte del sentiero è stato recuperato e valorizzato grazie ai fondi della Comunità Europea. Ideale per le scuole come laboratorio didattico. Sono previste 10 stazioni dove è possibile sviluppare riflessioni e attività didattico-ricreative: Le dolci linee del paesaggio, Il vecchio faggio,I sorprendenti Larici, La Contrà Vallà, La Valle dei Ciliegi, Il Fortino, Le antiche cave, La sorgente, Dentro la trincea, Incontro con il bosco.
valle dei ciliegi excalibur valle dei ciliegi excalibur valle dei ciliegi excalibur valle dei ciliegi excalibur